L’economia circolare e il sistema alimentare

Le sfide del sistema alimentare richiedono un cambiamento di mentalità e l’acquisizione di consapevolezza da parte delle giovani generazioni. Skills 4 Future è un programma di durata annuale che fornisce a studenti (16-19 anni di età) del Sud Italia le capacità di portare il settore alimentare verso un futuro sostenibile.

Col supporto di leader dell’industria agroalimentare, gli studenti affrontano la sfida di ridurre lo spreco di cibo e migliorare l’efficienza del sistema alimentare, realizzando idee di progetto vincenti attraverso una formazione di alta qualità per lo sviluppo delle proprie capacità.

Idea Camp Italia

L’Idea Camp dell’iniziativa Skills for the Future ha avuto luogo il 14 e 15 dicembre 2020. A causa della pandemia di Covid-19 tutte le attività si sono svolte online.

128 studenti di 14 scuole siciliane hanno partecipato attivamente all’evento con il supporto di 28 mentor provenienti dal Dipartimento di Economia dell’Università di Catania.

Gli studenti si sono cimentati nelle seguenti sfide:

  1. Spreco alimentare: come ridurre lo spreco nelle fasi di raccolta, lavorazione e distribuzione e come promuovere un migliore comportamento dei consumatori.
  2. Agricoltura 4.0: come coltivare in base ai principi dell’agricoltura 4.0.
  3. Alimentazione sana e prevenzione delle malattie non trasmissibili.

Dopo la presentazione delle idee e dei contributi video da parte degli studenti, una giuria di esperti ha fornito il proprio feedback e assegnato delle menzioni speciali.

Di seguito presentiamo alcune delle idee migliori:

Questa idea affronta il problema dell’”Alimentazione sana e prevenzione delle malattie non trasmissibili” e consiste nella creazione di un’app per il monitoraggio dell’assunzione giornaliera di saccarosio. L’app mostra i risultati ai consumatori o a coloro che hanno un problema di salute. L’idea è stata sviluppata dalla classe III A dell’I.T.T. “E. Majorana” di Milazzo (ME, Sicilia).

Questa interessantissima idea mira a costruire una penna in grado di individuare i contaminanti nei prodotti agroalimentari. Consumatori ed esperti potrebbero usare la “Penna della salute” per valutare la qualità dei prodotti agroalimentari e sceglierli di conseguenza. Questa idea raccoglie la sfida dell’Agricoltura 4.0 ed è stata sviluppata dalla classe IV A dell’Istituto I.I.S. “G. Curcio” di Ispica (RG, Sicilia).

Il suolo ad uso agricolo sta cominciando a scarseggiare e talvolta ha una ridotta capacità di sostenere la crescita delle piante. L’idea del “Giardino condiviso” propone di sviluppare una piattaforma che faciliti l’uso dei terreni agricoli abbandonati collegando tra loro vari soggetti: proprietari terrieri, agricoltori e consumatori finali. Questa idea si avvale dell’Agricoltura 4.0 per salvaguardare le risorse e coltivare cibo in modo sostenibile. È stata proposta dalla classe III A dell’I.I.S. “A. Damiani” di Marsala (TP, Sicilia).

A livello globale vi sono circa 2 miliardi di soggetti in sovrappeso mentre 800 milioni di persone sono denutrite. “Salute e benessere” propone di creare una piattaforma digitale destinata alle persone con disturbi alimentari, contenente informazioni sui prodotti suffragate da raccomandazioni di esperti. L’idea è stata sviluppata dalla classe III A dell’I.T. “S. Citelli” di Regalbuto (EN, Sicilia).

La pandemia di COVID-19 ha cambiato le modalità con cui interagiamo e collaboriamo. L’Idea Camp 2020 si è svolto in un ambiente virtuale e, nonostante le difficoltà legate all’apprendimento online, gli studenti hanno dato prova di impegno e reale interesse, proponendo soluzioni per sistemi agroalimentari più sostenibili e circolari nel quadro della sfida “Cibo-Salute-Pianeta”. Il video seguente propone alcuni estratti dell’esperienza dei partecipanti. Il team del progetto Skills for the Future augura agli studenti di realizzare con successo le loro idee trasformandole in reali opportunità di business!

Siamo ala ricerca di tutor!

Unisciti a noi e condividi le tue conoscenze e la tua esperienza coi team di studenti in un paio di occasioni nel corso dell’anno accademico.